5 Preziosi consigli per aumentare gli iscritti alla tue liste e-mail

Avere una tua lista di contatti adeguatamente profilata è uno dei sistemi più sicuri e remunerativi per sostenere la crescita della tua attività. Una buona lista ti consente di comunicare con i tuoi iscritti in qualsiasi momento tu voglia, senza porti il problema che la piattaforma su cui sei iscritto perda i tuoi indirizzi, ti abbandoni da un momento all’altro o decida un giorno di aumentare esponenzialmente il costo dei suoi servizi.

L’e-mail marketing è uno dei canali di marketing più datati, tuttavia se gestito opportunamente è ancora uno strumento decisamente performante. Proprio in virtù di questo, abbiamo assistito ad un proliferare di newsletter ed iscrizioni a liste più o meno di valore, pertanto gli utenti sono sempre più restii a rilasciare il loro “vero” indirizzo e-mail, per paura che diventi un contenitore di e-mail spazzatura.

Quindi cosa puoi fare per cercare di convincere gli utenti a iscriversi per reale interesse alle tue liste?

  1. Sfrutta le landing pages

    La landing page è una pagina di atterraggio che è ottimizzata per ridurre al minimo le distrazioni e portare gli utenti a compiere una specifica azione, nel tuo caso l’iscrizione alla tua mailing list.
    Riducendo le possibilità di azione, come link esterni, menù di testata e link nel footer, gli utenti saranno più propensi ad effettuare l’azione richiesta, altrimenti abbandoneranno la pagina.

    Una Landing Page può essere di lunghezza variabile, non esiste una lunghezza preferibile ad un’altra, sicuramente però è meglio una landing page che focalizza l’attenzione del visitatore sull’azione richiesta, senza dare troppi input che potrebbero spingere l’utente a cercare approfondimenti altrove.

  2. Rendi il modulo di iscrizione semplice

    Molto spesso il sistema più semplice per ottenere qualcosa da qualcuno, è chiedergliela. Quindi utilizza un semplicissimo modulo che chieda un nome ed un indirizzo e-mail, otterrai sicuramente un numero di conversioni superiore rispetto ad un modulo che richiede un maggior numero di informazioni. Presta invece attenzione a dove posizionerai il modulo, normalmente la sidebar di un blog, la metà e la fine dell’articolo sono dei buoni posizionamenti.

    Potrebbe essere una buona idea utilizzare anche i popup, ma solo se usati con criterio, in quanto se troppo invasivi possono influire negativamente nel posizionamento su Google (Vedi articolo originale: https://goo.gl/NNX8ry). Google tende sempre a salvaguardare sempre l’esperienza utente, quindi un pop-up troppo invadente, che non permette di fruire facilmente del contenuto dell’articolo potrebbe penalizzarlo.

  3. Dai agli utenti un valido motivo per iscriversi alla tua lista e-mail

    Trova un valido motivo per cui gli utenti dovrebbero lasciarti il loro indirizzo e-mail. C’è chi offre qualcosa in cambio, dei video gratuiti, degli e-book. Prova a pensare come risolvere un problema reale ai tuoi utenti, le iscrizioni arriveranno di conseguenza.

    Qualsiasi sia la tua idea, devi rendere allettante l’iscrizione alla tua lista. Cerca inoltre di profilare la lista sulle esigenze degli utenti, offrendo contenuti il più possibile a tema con quello che gli utenti si aspettano. Devi essere molto chiaro sulla quantità di e-mail che gli utenti riceveranno, eviterai che gli utenti cancellino il loro indirizzo dalla tua lista perché si sentono bombardati di messaggi.

  4. Inviti tramite partner

    È possibile concordare con un vostro partner, che molto probabilmente non apparterrà alla vostra nicchia di mercato, l’invio di un messaggio ai suoi iscritti, dove li invita a iscriversi alla vostra lista, mettendo in evidenza i contenuti trattati ed i vantaggi che otterranno iscrivendosi.

    Quindi buoni sconto, offerte riservate solo a loro, potrebbero essere delle buone opportunità per acquisire nuovi iscritti. Non essendo contatti profilati a monte, probabilmente il tasso di acquisizione non sarà altissimo, ma si può sempre provare e valutare i risultati.

  5. Valore a lungo termine dei tuoi iscritti

    Prova a capire quale può essere il valore a lungo termine dei tuoi iscritti, e quale può essere il guadagno medio per ogni abbonato. Se inizi a monetizzare la tua lista, con la vendita di prodotti o servizi, comprendere se un utente acquisterà una sola volta, o più di una volta in un determinato lasso di tempo, ti aiuterà a predisporre un budget per l’acquisizione di nuovi utenti, tramite piattaforme dedicate, o tramite funnel studiati per profilare in modo più selettivo gli iscritti.

    Lavora per costruire la tua lista nel modo migliore, non fidarti di coloro che reputano l’e-mail marketing morto perché non è assolutamente vero. È vero invece, che gli utenti hanno preso consapevolezza del valore dei contenuti che offri, quindi valutano molto bene prima di lasciare il loro indirizzo e-mail principale.

2017-08-04T15:34:24+00:00 By |Categories: Marketing|Tags: , |

Leave A Comment